Archivio per la categoria ‘Uncategorized’

caro Bersani …

6 gennaio 2014


«Renzi deve dirci qual è la sua idea di Pd [...] Il Partito democratico deve decidere se essere spazio o soggetto politico, se essere impermeabile ai potentati oppure no [...] Non si può usare la clava, questa è una ruota. Va benissimo il rinnovamento, ma serve anche l’esperienza. Matteo Renzi, insomma, deve ricordare che se siamo dove siamo è perché qualcuno ci ha preceduto, e ha portato la fiaccola fin qua»
(pier luigi bersani)

Che paura ci hai fatto prendere … ora rimettiti al più presto che abbiamo ancora un gran bisogno di te, ché qui le fiaccole le stanno spegnendo tutte (‘sti spegni moccoli narcisisti che si credono politici)

AUGURI!

31 dicembre 2013



Bravo Chaouki! Iniziano i trasferimenti da Lampedusa.

24 dicembre 2013

lampedusa 24 dicembre 2013

Khalid Chaouki
INIZIANO I TRASFERIMENTI DA #LAMPEDUSA. .. DUE VOLI E DOVREMMO ESSERE RIUSCITI FINALMENTE A LIBERARE QUESTO CENTRO ENTRO OGGI. GRAZIE A CHI IN QUESTE ORE STA SOSTENENDO QUESTA NOSTRA BATTAGLIA COMUNE E GRAZIE AL GOVERNO PER AVERCI ASCOLTATO! BUONGIORNO DA #LAMPEDUSA
Khalid Chaouki dalla pagina Facebook.

- Il fatto quotidiano, adnkonos, radiocittàfujiko (c’è in audio una intervista a Chaouki)
- Documento che dimostra che gia dal 17 ottobre fu chiesto un locale per l’isolamento sanitario.

Nichi Vendola sul caso Ilva

31 ottobre 2013

Gazpacho

9 luglio 2013

Almodovar, Donne sull’orlo di una crisi di nervi,

Questo sarà un post temporaneo (a meno che non arrivi ciò che chiedo).
Vorrei una ricetta classica di un buon gazpacho, chissà forse adriana che è spagnola la conosce e me la potrebbe dare. La vorrei chiedere anche a genseki, che vive in Spagna, ma ho paura che prima mi mandi a studiare una fraccata di manuali da cucina e forse anche l’intera bibbia per non correre il rischio di prendere cantonate ;-).
Chiunque abbia una ricetta di vero gazpacho per favore me la segnali, In rete ho già cercato ma non mi convincono del tutto, alcuni mettono anche mollica di pane tipo salmorejo o la nostra panzanella (comunque  non deve essere niente male)

Bucchi: Letta dura…

10 giugno 2013

Massimo Bucchi, Repubblica, 7 giugno 2013, p 31

Il manifesto ricorda don Gallo

22 maggio 2013

Manifesto 23 maggio 2013

Don Andrea Gallo 1928-2013

22 maggio 2013


E’ morto don Andrea Gallo il prete della pace
E’ morto Don Gallo, prete di mille battaglie Si è spento a 84 anni nella comunità della sua Genova.

Il bambino che volevano resettare torna a casa

24 marzo 2013

Ringraziando Nat che ha segnalato lasciando un link nei commenti

- Bimbo conteso a casa con la madre. «Ora tornerà nella sua scuola». La Suprema corte accoglie il ricorso della donna che si è presentata a casa dell’ex marito. «Mi ha detto: ‘mamma, portami a casa. Voglio che questo incubo finisca», Corriere del veneto, 21 marzo 2013,
- Il bimbo conteso torna dalla mamma Fine dell’ incubo, non mi muovo più, La Repubblica, 22 mrzo 2013
- Il bambino di Cittadella torna con la madre, il Post, 21, marzo 2013

Le vere vittime di una sindrome che non c’è
Massimo Ammanniti

IL BAMBINO di Cittadella conteso dai genitori può finalmente lasciare la casa-famiglia in cui era stato inserito, che gli avrebbe dovuto consentire di riprendere i rapporti col padre, e ritornare a casa della madre e frequentare la sua scuola dove ritroverà tutti i suoi amici. Questo è avvenuto in virtù della sentenza della Cassazione che ha annullato la sentenza di primo grado ripristinando l’ affidamento alla madre. Purtroppo è una vicenda che sancisce il fallimento di entrambi i genitori nel loro ruolo educativo e protettivo, perché hanno dovuto entrambi ricorrere al Tribunale per far valere i propri diritti sul figlio. E poi perché non sono stati in grado di vedere con gli occhi del figlio quello che stava succedendo in famiglia, mettendo da parte odi, risentimenti, ripicche e vendette. Un bambino di 10 anni ha evidentemente bisogno per crescere di entrambi i genitori, della loro guida, della loro protezione e del loro affetto, potremmo dire del codice materno e di quello paterno. Troppo spesso i conflitti di coppia coinvolgono anche il loro ruolo genitoriale per cui i figli diventano il terreno di scontro per far prevalere le proprie ragioni. Ma con questa sentenza siè determinato anche il fallimento di una categoria diagnostica che era stata utilizzata nella sentenza di primo grado, la sindrome da alienazione parentale che ancora non ha ricevuto una conferma empirica in campo scientifico. Secondo questa sindrome un genitore ricorrerebbe ad ogni mezzo per escludere l’ altro dalla vita del figlio manipolandolo e controllandolo con ogni mezzo. La logica conseguenza di questo approccio diagnostico è il ricorso da parte del genitore escluso al Tribunale per rivendicare i propri diritti sul figlio, anche se questo comporta traumatiche lacerazioni come è avvenuto con il bambino di Cittadella che è stato portato via di peso dalle forze dell’ ordine. Non dimentichiamo che una volta imboccata la via giudiziaria non ci si ferma più tra esposti, denunce, ricorsi e richieste di perizie. La sindrome di alienazione parentale rappresenta una semplificazione che non riconosce la complessità delle dinamiche fra i due genitori non solo a livello esplicito, ossia di atti consapevoli, ma anche implicito, ossia di comunicazioni inconsapevoli, che continuano a mantenere in vita un rapporto irrisolto che lega uno all’ altra nonostante siano ormai separatio addirittura divorziati. Più che l’ intervento giuridico è più opportuno aiutare a districare con l’ intervento psicologico questo fitto intreccio relazionale in cui entrambi i genitori sono rimasti invischiati e quel che è peggio anche i figli, che diventano le vittime di uno scontro più grande di loro.
La Repubblica, 22 marzo 2013, p.  23

habemus papam

13 marzo 2013

annuncio dato con un tweet del sito ufficiale del vaticano Ma … non vi sembra che abbia l’ora un po’ sballata?

Sembra abbiano fatto il papa e noi ancora non abbiamo neppure deciso chi sarà il presidente della Camera


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 107 follower